Veleposlaništvo RS Rim /

Benvenuti sul sito web dell’Ambasciata della Repubblica di Slovenia a Roma 

Sul nostro sito si posono consultare le informazioni base sul nostro Paese e sulla cooperazione fra la Slovenia e l’Italia.   

La missione principale dell’Ambasciata è approfondire ulteriormente le relazioni di buon vicinato e l'ottima cooperazione sviluppata in molti settori dai nostri rispettivi Paesi, che si riflette nel regolare dialogo politico, sia a livello bilaterale sia a quello multilaterale (UE, NATO, ONU, ecc.). Nel campo della cooperazione commerciale l’Italia si pone in cima ai più importanti partners della Slovenia, mentre nel campo della cultura, dell’istruzione e della scienza la cooperazione sta prendendo forme sempre ampie e diversivicate, anche grazie al costante e proficuo impegno della minoranza slovena in Italia e della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia. Benvenuti!

Il Primo ministro della Repubblica di Slovenia, Dr. Miro Cerar, in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma

»La celebrazione di Roma è in primo luogo un omaggio al significato e ai risultati dell'Unione europea. Troppo spesso ci dimentichiamo che si tratta di uno spazio interessato da conflitti continui in passato. Quindi, l'Unione europea è un'impresa senza uguali a scala mondiale, è una storia di successo, una storia che racconta della prevalenza di valori come pace, libertà, democrazia, rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali e stato di diritto. È una garanzia di stabilità. L'Unione è molto più di un mero spazio di interessi comuni, è una comunità di valori comuni!

Nello stesso tempo l'anniversario è una riconferma dell'unità dell'Unione dei 27 paesi e della determinazione a voler costruire sui risultati odierni un'Europa ancora migliore. Forse i paesi membri in base alla loro diversa esperienza con le attuali sfide economiche, sociali e di altro carattere vogliono progredire con diverse velocità. Il punto cruciale però è che siamo tutti determinati a voler agire insieme e nella stessa direzione, e così facendo, siamo aperti a quei paesi europei che rispettano i nostri valori.

L'Unione europea è un progetto vivo. Le sfide globali che affrontiamo sono di particolare importanza nella sua storia sessantenaria. Per affrontarle abbiamo dunque bisogno di un'Unione europea solida, unita, inclusiva e solidale che sappia agire nel benessere di tutti i suoi cittadini basandosi sul principio di parità dei paesi membri. E a ciò dobbiamo contribuire tutti. Prima di tutto dobbiamo realizzare gli impegni che abbiamo assunto, e soprattutto, unire le forze per creare un'Europa ancora più sicura, più efficiente e più coesa, più sensibile alle questioni sociali. Solo così sarà l'Unione del futuro che desidero.

Il vertice di Roma è un'occasione per l'autoriflessione e innanzitutto per guardare avanti con ponderazione. Un “No!” deciso deve essere la risposta alle tendenze di populismo e protezionismo così come alle differenze politiche che ci vogliono dividere invece di unire. La Dichiarazione di Roma è un segnale chiaro che desideriamo un'Unione europea coesa, unita nei valori e negli interessi, la quale rappresenterà per le nostre cittadine e i nostri cittadini una casa sicura, piena di sviluppo nonché con forti fondamenta e prospettive per il futuro. Un'Unione europea che rispetterà le nostre differenze e nello stesso tempo offrirà occasioni a tutti. Un'Europa per i giovani. Un’Europa volta al futuro e non al passato.«

Foto: STA (Agenzia di stampa slovena)

Il rapporto della Commissione storico-culturale italo-slovena

La Slovenia e l’Italia hanno predisposto la costituzione di una Commissione mista storico-culturale italo - slovena al fine di compiere una disamina completa e accurata di tutti gli aspetti rilevanti della storia che riguardano le relazioni politiche e culturali bilaterali. Affinché fosse fatta chiarezza sui problemi del passato e venissero creati i presupposti per i quanto più genuini rapporti nel futuro, i governi sloveno e quello italiano proposero che un gruppo di esperti dei due paesi tracciasse con attenzione ed obiettività il quadro storico degli avvenimenti lungo il confine sloveno-italiano.

Il rapporto analizza le relazioni sloveno-italiane tra gli anni 1880 e 1956. Il lavoro della Commissione si è protratto per sette anni per poter gli esperti raggiungere il consenso su argomenti sino allora contrastanti e tuttora delicati. Qui di seguito il rapporto unitario pubblicato, frutto del lavoro di ricerca pluriennale svolto dagli esperti italiani e sloveni.


L'utilizzo delle vignette/bollini autostradali per l’accesso alle autostrade e alle superstrade slovene

L’Ambasciata della Repubblica di Slovenia avvisa i conducenti degli autoveicoli e motoveicoli che nel territorio della Repubblica di Slovenia e' obbligatorio l’utilizzo delle...

>>>

News:

20.04.2017  

Borse di studio della Repubblica Italiana per gli studenti sloveni per il 2017/2018

Roma, 20 aprile 2017 - Si informa che il Governo della Repubblica Italiana anche quest’anno assegna...


05.04.2017  

La poetessa slovena Maja Vidmar alla Giornata Mondiale della Poesia a Roma

Roma, 5 aprile 2017 - Quest’anno sono stati undici i poeti che si sono riuniti dall’EUNIC, lo...


27.03.2017  

La dichiarazione del Primo ministro della Repubblica di Slovenia, Dr. Miro Cerar, in occasione delle celebrazioni del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma

Roma, 25 marzo 2017 – Il Presidente del Governo della Repubblica di Slovenia, Dr. Miro Cerar, ha...


14.03.2017  

La poetessa slovena Maja Vidmar con altri 12 poeti europei per celebrare la giornata mondiale della poesia

Roma, 14 marzo 2017 - In occasione della Giornata mondiale della poesia, l'Ambasciata della...


14.03.2017  

L'intervista dell'Ambasciatore sloveno in Italia Bogdan Benko alla TV Retesole

Roma, 13 marzo 2017 – In occasione del 25°Anniversario dell'avvio delle relazioni diplomatiche tra...


Ambasciata della Repubblica di Slovenia

Via Leonardo Pisano 10
I-00197 Roma
Italia

T: (+) 39 06 80 914 310
F: (+) 39 06 80 81 471
E: sloembassy.rome(at)gov.si

Twitter MZZRS